Benvenuta Rabbittina e tanti auguri!

Cari amici, da esattamente dieci giorni, divido casa con una nuova inquilina. Vorrei tanto presentarvela in pompa magna, con squilli di trombe e rulli di tamburi, però lei è un esserino semplice che desidera solo tanto affetto e compagnia. Si chiama Rabbittina ed è un’adorabile coniglietta ariete nana di due mesi scarsi.

Potrei stare qui a scrivere per ore su di lei e su tutto l’affetto che mi sta trasmettendo da così pochi giorni, ma gradirei investire il tempo di chi sta leggendo questo articolo in modo più proficuo.

Il 2012 si sta chiudendo e, in questo nostro piccolo pianeta, ormai mappato perfettamente metro per metro da google maps e tanti altri servizi simili, abbiamo veramente visto di tutto. Vorrei ripercorrere cronologicamente gli eventi più rappresentativi:

– il 13 gennaio la Costa Concordia del gruppo Costa Crociere si è arenata a 500 metri da una spiaggia provocando la morte di 30 persone.
– Il 20 gennaio vi sono stati bombardamenti in Nigeria, per un totale di di 185 morti.
– Il 23 gennaio siamo entrati nell’anno del dragone, secondo il calendario cinese.
– Il 4 febbraio delle fortissime nevicate hanno colpito l’intera europa, Italia compresa.
– Il 15 febbraio un incendio in Honduras ha causato la morte di 359 persone.
– Il 4 marzo a Vladimir Putin il popolo russo conferisce il terzo mandato di Presidente della Federazione Russa.
– Il 2 maggio una versione in pastello de L’urlo di Munch viene venduta all’incredibile cifra di 120 milioni di dollari a un’asta di New York, stabilendo il nuovo record mondiale in fatto di opere d’arte vendute all’asta.
– Il 6 maggio il presidente francese Nicolas Sarkozy, ricandidatosi alle elezioni presidenziali, viene battuto dal socialista Francois Hollande con un risicato 3% di differenza di voti.
– Il 9 maggio in indonesia un aereo con 44 persone a bordo, compresi funzionari del governo, si schianta su un monte: tutti morti.
– Nello stesso giorno il presidente statunitense Barack Obama si dichiara favorevole al matrimonio fra persone dello stesso sesso.
– Il 20 luglio, in un cinema di Denver, alla prima del film su Batman “Il cavaliere oscuro, il ritorno”, un uomo mascherato irrompe in sala sparando a tutto spiano, provocando 12 morti e 58 feriti.
– Il 27 luglio iniziano i trentesimi giochi olimpici, ospitati a Londra.
– Il 6 agosto il robottino della Nasa “Curiosity” atterra su Marte. Era partito dal pianeta Terra il 26 novembre 2011.
– Il 7 ottobre Hugo Chavez viene rieletto presidente del Venezuela.
– Il 28 ottobre alle elezioni regionali in Sicilia il Movimento 5 Stelle si afferma storicamente come primo partito. Crollano, invece, il PD e il PDL  (ed era anche ora).
– Il 31 ottobre il governo di Mario Monti (in data odierna dimissionario)  approva il riordino delle province, che dal 2014 da 86 passeranno a 51. Livorno viene accorpata a Pisa, Chieti con Pescara e Avellino con Benevento. Mario Monti sarà anche professore di economia, ma conosce un po’ la storia della penisola italica?
– Il 6 novembre Barack Obama viene rieletto presidente degli Stati Uniti.
– Il 29 novembre la Palestina diventa Stato osservatore delle Nazioni Unite: 138 voti favorevoli (fra cui quello italiano), 41 astenuti e 9 contrari. Da notare che fra i nove voti contrari, tranne ovviamente Israele,  Stati Uniti, Canada, Repubblica Ceca e Panama, ci sono Marshall Islands, Micronesia, Nauru e Palau, 4 microstati insulari del Pacifico, dipendenti in tutto e per tutto dagli Stati Uniti. Alzi la mano chi li conosce e pensa che sia giusto che la Micronesia, Nauru e Palau siano membri Onu mentre la Palestina no.
– Il 14 dicembre in una sparatoria presso una scuola elementare degli Stati Uniti un ragazzino di 20 anni uccide a bruciapelo 26 persone, fra i quali 20 bambini e sua madre.
– Il 21 dicembre finisce il 13esimo Baktun del Calendario Maya. Nonostante centinaia di libri, trasmissioni televisive, profezie di sedicenti esperti del settore, al 21 dicembre è susseguito normalmente il 22 dicembre.
– Il 22 dicembre il presidente della repubblica, il comunista Giorgio Napolitano (sì, proprio quello che nel 1956, quando i sovietici invasero Budapest con i carri armati per sedare una protesta di operai e studenti, disse che “in Ungheria l’URSS porta la pace”), colui che con la chiamata al governo di Mario Monti probabilmente era speranzoso di portare la pace in Italia come quella del ’56 in Ungheria, scioglie le Camere. Mario Monti, finalmente, si è dimesso.

Non è stato un bel 2012. Ci sono stati brutti episodi di violenza ma, tutto sommato, noi dobbiamo considerarci dei privilegiati dato che siamo qui a discuterne. Molte persone, meno fortunate di noi, si perderanno i festeggiamenti per la fine di questo 2012.

Mia nonna Rosina, la persona che più mi manca.

Prima di tutto, quindi, vorrei cogliere l’occasione per un momento di riflessione dedicato a tutte le persone che ci hanno lasciato, specialmente quelle persone care di cui sentiamo la mancanza e che continueremo a ricordare ogni momento della nostra vita, soprattutto nelle occasioni importanti in cui avremmo tanto voluto che anche loro fossero stati partecipi della nostra felicità e dei nostri successi, e capaci di darci quel supporto speciale che solo loro sapevano offrirci nei momenti più difficili.

Manca ancora una settimana alla conclusione di questo 2012 difficile e pieno di imprevisti. Se dovessi fare delle considerazioni di natura espressamente personale, potrei scrivere tante pagine, dato che anche per me quest’anno è stato vissuto in maniera molto intensa:  un anno di cambiamento e riflessione, conferme e smentite, sogni e risvegli, fallimenti e trionfi, ritorni e abbandoni. Potrei dedicare un post intero alle false amicizie e alla delusione da esse arrecatomi, ma penso sia meglio fermarmi qui: certe situazioni meritano solo di essere archiviate.

In ogni caso non ho perso la speranza in un futuro migliore, perchè, nonostante tutta questa cattiveria che imperversa nel mondo, ci sono ancora molte persone buone, capaci di comprendere e amare e soprattutto di lottare affinchè il nostro futuro, quello dei nostri cari e dei nostri figli possa essere migliore.

Un piccolo Gianluca vicino a una grande mamma cantante

Prima di concludere con gli auguri desidero farvi un piccolo regalo. Quella che segue è una canzone che mia madre, la cantante Maria Doris, ha inciso nel 1972, un anno che è stato rilevante anche per il sottoscritto. “Nel mondo” non è solo una canzone d’amore, ma soprattutto è un inno alla speranza: chi non vorrebbe trovare la felicità con alle spalle un cielo immenso e azzurro?


Rivolgo a voi tutti un augurio di amore e serenità. Cercate di liberare il cuore da tutti i sentimenti negativi e dedicatevi a chi vi vuole veramente bene. Se potete, amate il più possibile perchè la felicità è amare anche se non sempre sarete corrisposti nel modo da voi desiderato.

Assieme alla mia adorata coniglietta Rabbittina, che nella foto che segue è in tenuta natalizia, vi auguro Buon Natale e un 2013 ricco di sogni che diventeranno realtà: ricordatevi, però, che i sogni si realizzano solo quando esiste il desiderio di cambiare. Possibilmente in meglio.

Gianluca, 23 dicembre 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

To create code blocks or other preformatted text, indent by four spaces:

    This will be displayed in a monospaced font. The first four 
    spaces will be stripped off, but all other whitespace
    will be preserved.
    
    Markdown is turned off in code blocks:
     [This is not a link](http://example.com)

To create not a block, but an inline code span, use backticks:

Here is some inline `code`.

For more help see http://daringfireball.net/projects/markdown/syntax